• Instagram
  • Facebook Social Icon
  • Pinterest App Icon

Concorso di idee per la riqualificazione di Piazza dell'Isolotto a Firenze

 

Ente banditore: Comune di Firenze

 

Anno: 2014

 

Team: StudioVert, Arch. Gianmario Rovida 

 

Programma funzionale:

Il progetto prevede la riorganizzazione della piazza, mediante una nuova configurazione degli spazi riservati ai pedoni e di quelli dedicati al traffico ed alla sosta veicolare. Rispetto alla situazione di partenza, che presenta notevoli ambiguità ed interferenze tra gli ambiti carrai, pedonali e ciclabili, sono state adottate soluzioni che identificano chiaramente i vari usi dell'area ed i percorsi, grazie all'utilizzo di diversi materiali e di differenti soluzioni formali. Il punto di partenza del progetto è quello di compattare la maggior parte dei parcheggi lungo via delle Magnolie, in modo da liberare la zona centrale della piazza ed unificare la parte pedonale.

E' stata riprogettata la pensilina a servizio della piazza e l'area mercatale. 

 

Concorso ad inviti

100 unità abitative per il quartiere di Madonna delle Cinque Strade a Fiorenzuola

 
Cliente: Indacoo scpa
 
Fiorenzuola D'arda (PC) 
 
Anno: 2012
 
Team: StudioVert, Mar Office, Arch. Gianmario Rovida 
 
 
L'impianto di progetto propone una rilettura aggiornata della tipologia a corte: nella tradizione rurale gli edifici sono disposti in modo da generare uno spazio protetto che favorisce lo svolgersi delle relazioni sociali. A differenza dell'impianto tradizionale, i fabbricati di progetto delimitano lo spazio senza chiuderlo: leggere rotazioni dei corpi di fabbrica generano differenti coni visivi, che spingono i luoghi di socializzazione a dialogare con la città, mantenendo una scala umana. 
L'insediamento studiato identifica un'area protetta, una sorta di piazza collocata morbidamente tra la frangia urbana e quella extraurbana: essa genera gli spazi di relazione, che garantiscono sostenibilità sociale e qualità estetica. 
L’intervento è concepito per occupare la minima porzione di suolo (20%) mentre il restante è spazio aperto, completamente libero dall'impronta dei fabbricati.
Gli edifici sono stati disegnati a partire da un modulo base (3.1 x 13.65 m) studiato per garantire la massima flessibilità compositiva degli alloggi e l'ottimizzazione dei costi. La composizione di più moduli permette di ottenere le varie tipologie abitative
Lo schema proposto consente di adeguare il taglio degli alloggi alle richieste del mercato, sia in fase di progetto che di cantiere.

 

 

Concorso di idee per il recupero e la valorizzazione di ambiti a verde pubblico

 
1 PREMIO
 

Ente banditore: Comune di Stradella 

 

Anno: 2007

 

Team: StudioVert, Arch. Gianmario Rovida 

 

Programma funzionale:

Valorizzazione di 3 aree verdi cittadine 

- GIARDINI DI VIA BALDRIGHI

- PARCO DELLA RESISTENZA DI VIA TURATI

- PARCO DEL VERSA DI VIA DI VITTORIO

 

L’approccio progettuale cerca di cogliere le potenzialità insite in ognuna delle aree, senza mimetismi e senza rinunciare alla nostra identità contemporanea. L’interpretazione della bellezza naturale dei luoghi è solo il punto di partenza di una riflessione che propone l’uso di forme, geometrie e spazialità che inevitabilmente appartengono ad un’idea contemporanea di architettura del paesaggio.

 

 

 Altri Concorsi

 

 

* Concorso di idee per la sistemazione degli spazi interni della sede dell'ordine degli architetti P.P.C. della provincia di Pavia,  2010, progetto menzionato

 

* Concorso di idee " Progetto di casa per i paesi del mediterraneo", 2008

 

* Concorso di idee per la riqualificazione di P.za S. Antonino, Piacenza,  2006

 

* Concorso di idee "Un'idea di città, la città delle idee", 2003, progetto menzionato 

 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now